Il dittatore

mi sono risvegliato in un mondo dove c’era un dittatore… solo uno per tutto il mondo. C’era un solo canale televisivo, una sola radio, un solo quotidiano, una sola moneta, una sola economia, un solo ministero, un solo generale, un solo esercito, una sola nazione, non c’era burocrazia, non c’era povertà, non c’era fame, non c’era sete, c’era un solo popolo, c’era libertà, c’era giustizia, c’era la vita, c’era amore.

il dittatore si chiamava Dio

 

 

 

About the author